Casi studio

Censimento del patrimonio botanico con uno strumento (LIDAR) e una metodologia che restituisce una fotografia di quello che è oggi il verde di un determinato luogo con un’accuratezza senza precedenti.

Con una velocità di acquisizione dati pari a 800.000 punti al secondo, in poco tempo è stato ottenuto un risultato di qualità decisamente superiore comparato a qualsiasi altra metodologia di rilevamento.